Tecnica

Tecnica

Quando si parla di Tecnica Blefaroplastica Milano è importante distinguere tra Blefaroplastica superiore e Blefaroplastica inferiore.

  • Blefaroplastica superiore: l’intervento si effettua mediante delle incisioni praticate sulla palpebra superiore che seguono un preciso disegno e impiegate per rimuovere anche l’accumulo adiposo in eccesso. La cicatrice finale sarà nascosta nella rima palpebrale e nelle pieghe d’espressione. La blefaroplastica superiore ha un decorso post operatorio praticamente uguale alla blefaroplastica totale. Le medicazioni dopo la blefaroplastica sono in genere due e prevedono la rimozione dei punti e la sostituzione dei cerotti. Dopo circa quattro-sei giorni, il paziente può fare ritorno alla vita sociale, mascherando il leggero rossore con poco correttore cosmetico, poiché la particolare tecnica di intervento consente di non avere segni chirurgici troppo evidenti.
  • Blefaroplastica inferiore: prevede una incisione immediatamente sotto le ciglia delle palpebre inferiori. Attraverso questa incisione viene rimosso l’eccesso cutaneo e/o adiposo. Il posizionamento dell’ incisione nella piega naturale rende la risultante cicatrice poco visibile. L’ impiego del laser in fase chirurgica migliora la qualità dell’ incisione e rende la convalescenza più breve. Rispetto alla blefaroplastica totale e adiritura anche a quella superiore, la blefaroplastica inferiore ha un decorso post operatorio ancora più breve e confortevole. Ancor più raramente si verificano complicanze ed il paziente può ritornare al sociale in tempi record.